Dentro la porta blindata

Quello che vogliamo farti vedere è l’anima della porta, i meccanismi e la struttura che abitano all’interno dell’anta, dietro i due rivestimenti. La porta blindata prende forma da una lastra di lamiera di spessore 20/10 (2mm) o 15/10 (1,5mm), secondo la versione, che viene piegata e rinforzata con quattro profili a omega – tre orizzontali e uno verticale – dello stesso tipo di lamiera, saldati. L’anta contiene anche il sistema di chiusura e una coibentazione termica e acustica. Nella parte inferiore dell’anta viene inserita, di serie, una lama parafreddo che si adagia automaticamente al pavimento ottenendo riparo dagli spifferi e una perfetta tenuta acustica.

Abbiamo rubato le guarnizione dalla tua auto

Abbiamo rubato le guarnizione dalla tua auto Chi acquista un’automobile dà per scontato che non ci piova dentro, non entri l’aia, il freddo, il rumore; perché sa che la tecnologia automobilistica ha risolto già da tempo il problema della chiusura ermetica utilizzando guarnizioni che hanno:

  • un'alta resistenza nel tempo
  • un'ottima tenuta termica e acustica
  • un’eccellente funzione ammortizzante nella chiusura

Abbiamo pensato che anche chi acquista una porta blindata cerchi queste qualità. Non sempre, però, trova tutte queste cose insieme. Per questo noi montiamo porte blindate in cui troverai sempre guarnizioni automobilistiche tubolari in gomma perché durano di più e non si induriscono come quelle di spugna adesiva comunemente usate.

Per avere una porta antiscasso non è necessario scassare la casa

Trattamento esterno "ad hoc"

La struttura metallica delle porte blindate che noi montiamo viene realizzata con materiali zincati che sono altamente resistenti agli agenti atmosferici. Le finiture in legno vengono incollate utilizzando colla per legno su un supporto di materiale idrorepellente (la stessa colla usata nelle imbarcazioni) per evitare infiltrazioni d’acqua nelle giunture. Per tutti i rivestimenti esterni, viene utilizzata vernice impregnante monocomponente che devia i raggi ultravioletti del sole e mantiene inalterate nel tempo le caratteristiche di elasticità della finitura, evitando che la vernice si screpoli a foglie.

Ci piace vestirle bene

I rivestimenti lisci, dogati, fugati, laccati e bugnati vengono realizzati seguendo i criteri del bravo artigiano del legno:

  • le finiture vengono eseguite a mano
  • le cornici delle bugnature sono in massello (legno massiccio)
  • i pannelli di rivestimento interni ed esterni possono essere facilmente sostituiti

Nuovi pannelli per l'esterno

Verniciatura ad acqua

Questa nuova linea di pannelli di rivestimento ha due particolarità:

  • i supporti: in compensato marino o in multistrati con incollaggio melaminico, altamente adatti alla realizzazione di rivestimenti esposti agli agenti atmosferici.
  • la verniciatura: altamente resistente ai raggi UV, elastica contro lo spogliamento, altamente protettiva dalle intemperie.

La vernice, a base di resine in dispersione acquosa, è impiegata senza solventi. Questo sistema è certificato e garantito 2 anni senza manutenzione: mantiene viva e visibile la venatura del legno e ha la caratteristica finitura poro aperto: pur mantenendo una leggera ruvidità al tatto, esalta le caratteristiche del legno e protegge nel modo più efficace sia dalle intemperie e dall’umidità che dall’azione dei raggi UV (esposizione al sole).

Il telaio piegato otto volte o antisismico

Il telaio delle porte blindate da noi montate viene piegato 8 volte perché:

  • sostiene meglio nel tempo i 100Kg minimi della porta - è una barriera più sicura e resistente a eventuali tentativi di manomissione o scasso
  • evita il blocco dei catenacci provocato da normali movimenti di assestamento o anche tellurici (per questo viene definito "antisismico".

L’uscita dalla porta è perciò sempre garantita, anche in caso di cedimento di muri portanti o di inclinamento della porta stessa.

Due è uguale a una

La porta blindata a doppia anta è affidabile e sicura come quella ad anta singola. L’anta semifissa viene bloccata al pavimento e al soffitto con catenacci molto resistenti che la rendono inviolabile, come quella mobile; il lato di battuta ha un profilo cavo, simile a quello del telaio, nel quale va a chiudersi la serratura. In questo modo la porta blindata si chiude con la stessa efficienza e sicurezza di una porta blindata ad anta singola.

Optionals e applicazioni

Uscita sicura

Nelle serrature a cilindro il pomello interno permette di uscire senza utilizzare le chiavi, anche quando la porta è chiusa a chiave. Esso svolge perciò una fondamentale funzione antipanico nei casi di emergenza. Questa stessa funzione viene naturalmente esercitata dal maniglione antipanico che va applicato nelle uscite di emergenza o sicurezza previste in luoghi di attività commerciale o pubblica.

Chiudete la porta

L’applicazione del chiudiporta superiore consente la chiusura automatica della porta. E’ particolarmente indicato nei punti di frequente passaggio.

Contro il freddo

Per le sue proprietà termoisolanti, fonoisolante (38 dB) e protettiva, questo dispositivo di battuta del traverso inferiore è estremamente indicato e consigliato per situazioni climatiche rigide.

Per le nostre porte gli esami non finiscono mai

Per questo facciamo una verifica continua durante le fasi di assiemaggio delle porta blindate. Un nostro tecnico verificherà il corretto funzionamento della serratura. Questa stessa verifica viene effettuata per i componenti e gli accessori che vengono montati nelle varie fasi. Tutto questo lo facciamo perché ci piace che le porte funzionino.

Un totale sbarramento alla chiave pirata

Tre livelli di affidabilità:

  • Una chiave verde per il montaggio ed il collaudo, da usare fino a che l’accesso va dato a persone estranee alla casa.
  • Tre chiavi gialle padronali: consegnate esclusivamente al proprietario in un sacchetto sigillato. Quando viene inserita una chiave gialla per la prima volta, la chiave verde è automaticamente disattivata. Solo le chiavi gialle danno accesso alla casa.
  • Una chiave rossa di emergenza: consegnata in un secondo plico sigillato da conservare in luogo sicuro. Va usata quando è necessario escludere le chiavi gialle (per smarrimento, furto o perché arrivate in possesso di una persona indesiderata). L’operazione è immediata, senza necessità di alcun intervento sul cilindro.

Tre livelli di sicurezza:

  • 10 perni mobili di riconoscimento
  • Interactive brevettato: perno flottante di alta precisione
  • 1 pomolino interno di chiusura/apertura rapida.

Qualche consiglio per tenere bella la tua porta

Manutenzione serrature

L’interno della serratura non va lubrificato. Consigliamo invece di lubrificare una volta l’anno i catenacci della serratura con dello spray al teflon o simili.

Manutenzione dei pannelli di rivestimento

Pannelli per interno: pulizia Il pannello deve essere pulito regolarmente utilizzando una semplice soluzione composta di acqua (90%) e alcool (10%).

Pannelli trattati per esterno

Periodicamente effettuate un completo trattamento di pulizia seguendo le indicazioni sopra esposte. Per manutenzioni "più radicali" (3 – 5 anni) e all’occorrenza in casi particolari si proceda come segue:

Ogni quanto tempo va fatta la manutenzione?

Gli interventi di manutenzione vanno effettuati con una frequenza proporzionale alla posizione più o meni favorevole agli attacchi degli agenti atmosferici. Attenzione: i prodotti spray di uso comune non svolgono alcuna azione protettiva e possono inaridire la superficie del legno. Va assolutamente evitato l’uso di detersivi o polveri abrasive che intaccano il legno.

Le porte tagliafuoco

Eseguiamo montaggi di porte tagliafuoco