ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE DEGLI INFISSI

Agenti atmosferici

Le radiazioni solari e le piogge sono fra i maggiori responsabili del degrado del legno posto all'esterno. Le radiazioni solari possono provocare alterazioni del colore del serramento, che tende a scolorirsi o ad acquisire tonalità grigiastre.

Le loro alte temperature sono causa di screpolature della superficie, nonché, nei legni di conifera, della fuoriuscita di resine dal legno che favoriscono il formarsi di macchie giallastre, visibili soprattutto in serramenti con laccature chiare.

Le piogge facilitano invece la corrosione del film di vernice indispensabile per proteggere il serramento accelerandone il processo di degrado. Inoltre, su legni quali castagno o rovere, contenenti alte percentuali di acido tannico, possono provocare la comparsa di macchie scure persistenti,

Insetti

Gli insetti, formando cavità e piccole gallerie all'interno del legno, ne aggrediscono la struttura stessa, compromettendo le proprietà meccaniche dell'infisso.

Funghi

I principali funghi che aggrediscono il legno sono classificabili in una delle seguenti categorie:

I funghi cromogeni, comunemente chiamati funghi dell'azzurramento, provocano alterazioni del colore naturale del legno, che tende ad assumere colorazioni grigiastre. Non intaccano invece le proprietà meccaniche dell'infisso, a differenza dei più poericolosi funghi della marcescenza.

Tali funghi, nutrendosi delle sostanze di cui è composto il legno, ne causano la distruzione completa.

Lo svilupparsi dei funghi è dovuto all'umidità presente nel legno: per evitare la loro comparsa è utile controllare sempre che il film di vernice sia integro, che non presenti fessure che possano favorire infiltrazioni d'acqua.

Per pulire gli infissi senza danneggiare la pellicola di vernice, suggeriamo di utilizzare acua addizionata ad un detergente neutro (es, detersivo per stoviglie)

Sono invece da evitare detergenti a base acida, ammoniacale o alcool, che, essendo particolarmente aggressivi, possono intaccare la superficie.

La manutenzione

Prevenire è meglio che curare: è quindi utile adottare piccoli accorgimenti per proteggere i serramenti quando sono ancora in buono stato. Infatti i principali interventi di manutenzione da eseguire sono:

Pulizia

Quando si puliscono i serramenti, è utile non limitare tale operazione solo ai vetri, ma estenderla a tutta la superficie verniciata: questo permette di rimuovere tracce di smog, piogge acide e polvere che, depositandovisi, ne corrodono lo strato di film verniciante, diminuendo la protezione.

Rigenero

Un infisso ancora in buono stato, ma con un film di vernice leggermente consumato, potrà recuperare la brillantezza originale mediante l'utilizzo del prodotto XEC 20 Xilocrom rigenerante protezione esterna.

Per ottenere il risultato ottimale si consiglia di applicare il prodotto almeno una volta ogni sei mesi.

Dopo aver lavato i serramenti come descritto nel capitolo "pulizia", applicare con un panno morbido XEC 20 Xilocrom rigenerante protezione esterna su tutta la superficie, sia esterna che interna. Lasciare asciugare e ripassare con un panno asciutto.

Dopo l'applicazione di XEC 20 Xilocrom rigenerante protezione esterna i vostri serramenti sembreranno nuovi.

Ripristino

Nel caso in cui la superficie del serramento risulti intaccata o presenti piccole crepe, causate da agenti atmosferici di forte intensità, quali la grandine, o da scalfitture accidentali, occorre intervenire immediatamente per evitare che l'acqua piovana, filtrando nel legno attraverso la frattura della pellicola di vernice, provochi la comparsa di funghi, alterazioni del colore, o il distacco di parti del film di vernice dal supporto.

È quindi necessario, dopo aver pulito la superficie con acqua addizionata ad un detergente neutro (es. detersivo per stoviglie), carteggiare solo la zona colpita con carta brasiva grana 320 e applicare, a pennello, la finitura XGC 33 Hydrocoat per manutenzione.

Rinnovo

Con il passare del tempo, è utile procedere ad un accurato controllo del film di verniciatura del serramento. Qualora si noti un assottigliamento dello spessore del film di vernice, una maggiore ruvidità e una minore brillantezza della superficie, è necessario intervenire con un'operazione di rinnovo per evitarne il degrado. Normalmente, gli infissi che richiedono più frequenti operazioni di rinnovo sono gli antoni, le persiane e, sempre, quelli esposti a sud. Per rinnovare un serramento procedere pulendo tutta la superficie verniciata con acqua addizionata ad un detergente neutro (es. detersivo per stoviglie) e carteggiare tutto l'infisso con carta abrasiva di grana 280-320, senza esercitare troppa pressione sugli angoli per non togliere il colore. Quindi spolverare e coprire il vetro con nastro adesivo e carta di giornale per evitare di sporcarlo con la vernice. Applicare una mano di vernioce all'acqua XGC 33 Hydrocoat per manutenzione con un pennello di setole acriliche, prima trsversalmente, poi, tirandola per tutta la lunghezza del pezzo.

Dopo circa 4 ore, dopo aver controllato che la vernice si sia asciugata, applicare una seconda mano di prodotto. Aspettare alemno 24 ore dall'ultima mano di vernice prima di chiudere i serramenti. Questo è il tempo necessario per completare l'essicazione evitando l'incollaggio delle battute.
È importante verniciare accuratamente tutte le parti del serramento dove una maggiore porosità del legno potrebbe favorire l'assorbimento: le "teste dei serramenti", essendo più porose, assorbono infatti maggiormente l'umidità, causa, come abbiamo visto, del degrado del film del prodotto verniciante.
La vernice XGC 33 Hydrocoat per manutenzione è pronta per l'uso; nel caso in cui il pennello non scivolasse adeguatamente sull'infisso, è possibile diluirla con normale acqua corrente. Tutto il materiale da lavoro utilizzato potrà essere lavato con acqua corrente.
Raccomandiamo di non applicare la vernice su silicone: ne intaccherebbe infatti l'elasticità naturale, provocando delle spaccature che faciliterebbero l'infiltrazione dell'acqua piovana e, di conseguenza, danni al serramento. Evitare inoltre di verniciare le guarnizioni.

Restauro

Questa operazione è necessaria quando il serramento non sia stato adeguatamente curato, e presenti alterazioni del colore, crepe, distacchi del film di vernice.

Per una corretta operazione di restauro è necessario, innanzi tutto, asportare completamente gli strati di vernice danneggiati, carteggiando con carta abrasiva di grana 80-100, insistendo particolarmente su eventuali macchie fino ad arrivare al "legno sano".

Procedere poi a stuccare piccole crepe e buchi. Dopo aver lasciato asciugare lo stucco, carteggiare le parti riparate togliendolo completamente. Quindi spolverare e coprire il vetro con nastro adesivo e carta di giornale, per evitare di sporcarlo con la vernice.

Applicare l'impregnante XHT serie del colore originale, nelle parti in cui il legno è rimasto senza colore. Applicare di seguito la vernice all'acqua XGC 33 Hydrocoat per manutenzione come descritto nel capitolo "Rinnovo"

Le operazioni di Ripristino e di Restauro vanno eseguite solo se necessario.